Ristorante P.K. – Cucina Iraniana

Da sette mesi c’è del nuovo a Catania, in Corso Sicilia. È il ristorante iraniano P.K in cui lavora Mozhdeh Daliri, giovane cuoca che ha portato in Sicilia le migliori ricette apprese dalla tradizione culinaria iraniana. L’ingrediente più usato nella cucina iraniana è il riso, cotto al vapore e ben condito. Per la carne e le verdure si usa spesso una cottura al barbecue. Abbondante l’uso della curcuma e di altre spezie, ma non si tratta di una cucina piccante. C’è anche qualcosa di nostrano, un “sicilian sounding” nell’uso dello zafferano e del pistacchio che Mozhdeh Daliri impiega in modo sapiente e raffinato.

Tachin iraniano

I visitatori del Catania Street Food Fest potranno assaggiare il Tachin iraniano, uno sformato di riso e pollo che solitamente si presenta come una torta salata da porzionare successivamente. La preparazione prevede l’impiego di yogurt fresco, burro, uva passa e zafferano. Il sapore fa risaltare il salato nella giusta dose, ma c’è anche un tono agrodolce per la presenza del ribes e del pistacchio. Il Tachin iraniano per alcuni suoi ingredienti non è troppo dissimile dall’arancino catanese, ha però un’altra forma, non è fritto e certamente esalta i tipici aromi dell’Iran.

Facebook